Offerta Formativa

Calendario Festività

Ambienti

Gallery

Premessa
La programmazione annuale 2019 – 2020 delle attività della scuola è parte integrante del Piano
Triennale dell’Offerta Formativa 2019-2022, approvato dal Comitato di Gestione della Scuola in
data 24/10/2019. Comprende l’organizzazione generale della scuola il Progetto didattico
annuale e le diverse opportunità formative offerte a bambini e famiglie.
Il nostro curricolo e le sue finalità
Per ogni bambino o bambina, la Scuola dell’Infanzia si pone la finalità di promuovere lo sviluppo:
dell’identità, dell’autonomia, della competenza, della cittadinanza.
 CONSOLIDARE L’IDENTITÀ significa vivere serenamente tutte le dimensioni del proprio io, imparare
a stare bene e a sentirsi sicuri nell’affrontare nuove esperienze in un ambiente sociale allargato.
Vuol dire imparare a conoscersi e a sentirsi riconosciuti come persona unica e irripetibile, ma vuol
dire anche sperimentare diversi ruoli e diverse forme di identità: figlio, alunno, compagno,
maschio, femmina, abitante di un territorio, appartenente a una comunità sempre più ampia
caratterizzata da valori comuni, abitudini, linguaggi, ruoli.
 SVILUPPARE L’AUTONOMIA avere fiducia in sé e fidarsi degli altri; provare soddisfazione nel fare
da sé e saper chiedere aiuto; esprimere con diversi linguaggi i sentimenti ed emozioni; partecipare
alle attività nei diversi contesti; partecipare alle decisioni motivando le proprie opinioni, le
proprie scelte e i propri comportamenti; assumere atteggiamenti sempre più consapevoli.
 ACQUISIRE LA COMPETENZA significa giocare, muoversi, manipolare, imparare a riflettere
sull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione e l’esercizio al confronto; ascoltare e
comprendere narrazioni e discorsi, raccontare e rievocare azioni ed esperienze e tradurle in tracce
personali e condivise; essere in grado di descrivere, rappresentare, immaginare, “ripetere” con
simulazioni e giochi di ruolo, situazioni ed eventi con linguaggi diversi.
 SVILUPPARE IL SENSO DELLA CITTADINANZA significa scoprire l’altro da sé e attribuire progressiva
importanza agli altri e ai loro bisogni, la necessità di gestire i contrasti e di stabilire regole
condivise, implica il primo esercizio del dialogo, fondato sull’ascolto, l’attenzione al punto di vista
dell’altro, il primo riconoscimento dei diritti e dei doveri uguali per tutti, significa porre le
fondamenta di un comportamento eticamente orientato, rispettoso degli altri, dell’ ambiente e della
natura.

   **per continuare a leggere la programmazione 2019/2020 andare nella sezione documenti**